Poi c’è lei…


Articolo letto 9 volte!

Questa permanenza a Pantelleria è fatta di tante cose, ma soprattutto di persone meravigliose.

Giovanni e Graziella che mi hanno adottato e mi coccolano come nessuno ha mai fatto in vita mia e sono un punto fermo, un riferimento imprescindibile senza il quale troppe cose qui non sarebbero le stesse.

E poi persone belle che mi abbracciano ogni giorno con i loro pensieri, i loro inviti, la loro attenzione. Talmente tanti che sono già costretta a dare buche e me ne dispiaccio, perché ognuno di loro mi fa sentire a casa e benvenuta e per questo meritano più di un grazie.

Poi ci sono le presenze speciali, quelle per cui sei qui e ogni volta vuoi tornarci. Che nemmeno lo sanno quanto sono importanti, ma lo sai tu e quello basta.

Poi c’è lei.

Meravigliosa. Silenziosa incantatrice.

Stamattina, osservandola dall’alto, mi sono di nuovo commossa.

Pantelleria è di una bellezza magica, di quelle da narrazione epica.

Arrivi sulle sue coste e rimani ammaliato e non puoi più farne senza.

Ecco cosa dovrebbero scrivere sui depliant turistici e informativi: è un’isola che dà dipendenza.

Persino più a chi ci viene che a chi ci vive.

E ogni volta è più difficile lasciarla perché già il pensiero di dover partire, provoca una tristezza infinita.

Anche se in verità, la prima cosa che capisci nell’andartene è che Pantelleria non ti lascia mai.

💕💕💕💕

Facebooktwitterlinkedinrssinstagramby feather

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.